Carta monouso: quale acquistare per pulizia e uso igienico

La carta monouso presente sul mercato non è tutta uguale, ma solitamente solo chi opera in questo settore è a conoscenza delle differenze che intercorrono, ad esempio, fra carta igienica e carta asciugamani, strofinacci e tovaglioli e così via.
Questi aspetti non in comune sono molto importanti nel mondo del lavoro, specialmente per chi è a contatto con gli alimenti all’interno di attività ristorative e industriali.

 

Carta MonousoPartiamo dal presupposto che la carta viene prodotta con l’ovatta di cellulosa, impasto che ricorda molto il cotone idrofilo, composto da acque e fibre di cellulosa (natura e specie della cellulosa variano in base alla carta da realizzare).
A seconda dei materiali utilizzati, l’ovatta potrà essere di cellulosa pura, mista (pura cellulosa e maceri selezionati) o riciclata (ne esistono diverse varietà in commercio, in relazione alla qualità dei maceri della carta riciclata).
Successivamente, un’ulteriore lavorazione dell’impasto ha come risultato il foglio di carta, solitamente confezionato in rotoli molto grandi noti come Bobine Madre, dai quali derivano i prodotti che utilizziamo nei servizi igienici e acquistiamo per i nostri bagni domestici.

Ma com’è possibile che un rotolo possa essere trasformato in foglietti?

La risposta sta nella lavorazione che segue la produzione delle bobine madre; la carta viene ridotta ai formati più comuni, dai foglietti ai rotoli che possono essere utilizzati per l’igiene personale agli asciugatutto e gli strofinacci per pulire ambienti domestici e non.

 

Da qui passiamo alla differenza fra carta igienica e carta WS, nozione indispensabile per chi opera in settori igienici o alimentari.

La seconda è diversa dalla prima già nel nome: la sigla aggiuntiva, infatti, preannuncia la proprietà di resistenza all’acqua che la carta igienica non possiede. Basti pensare alla carta asciugamani o asciugatutto, così come ai tovaglioli: per asciugare necessitano di capacità di assorbenza garantite dal trattamento con resine melaminiche.
La carta igienica non viene trattata invece, in quanto deve sfaldarsi e decomporsi in maniera naturale, per cui la differenza fra le due tipologie è molto importante da considerare perché la carta con trattamento WS non va assolutamente gettata nei wc.

  • Asciugamani in carta piegati a V 7272S linea Save Plus della Celtex
    Carta asciugamani piegati a V Save Plus 7272S 15.00 iva esc. Più infoAcquista
  • Carta igienica intercalata in pura cellulosa 407571 della Linea Antiodore Biotech
    Carta igienica intercalata 407571 Biotech 34.40 iva esc. Più infoAcquista
  • Rotolo carta asciugamani ad estrazione centrale Superpull della Celtex
    Rotolo carta asciugamani ad estrazione centrale Superpull 20.80 iva esc. Più infoAcquista

Carta monouso: com’è fatta?

Abbiamo già anticipato il fatto che la materia prima non è sempre la stessa quando si parla di carta monouso, ma possiamo comunque tracciare alcuni profili distintivi per quanto concerne gli aspetti più comuni.

 

Distinguiamo, innanzitutto, tre varietà:

 

Pura Cellulosa: unica carta idonea al contatto con gli alimenti, realizzata con fibre vergini di cellulosa (no carta riciclata) e priva di sbiancanti ottici.

 

Ovatta: carta prodotta con macero di tabulati disinchiostrati e varia carta riciclata, miscelato con ovatta di pura cellulosa e sbiancanti ottici.

 

Ovattina: il risultato della lavorazione di carta riciclata (es.giornali) e parecchi sbiancanti ottici.

L’importanza dei veli

Uno degli aspetti più rilevanti della carta monouso è costituto dai veli. La carta per uso igienico sanitario ha spesso un prezzo ridotto anche in base a questo fattore, il quale definisce morbidezza e resistenza di molti prodotti.
Da 1, 2 o 3 veli: sono questi i numeri principali ma in commercio non mancano fazzoletti e tovaglioli monouso composti persino da 4 veli di carta.
Il peso del velo di carta, indicato in gr. per mq., consente di apprendere quanto sia resistente il prodotto; la qualità della carta è dunque inversamente proporzionale al peso.
Possiamo asserire che maggiore sarà il peso specifico, peggiore sarà la qualità della carta.

Valori medi

Carta ad un velo: 27-40 gr./mq
Carta a due veli: 19-26 gr./mq per velo
Carta a tre veli: 15-16 gr./mq per velo

 

L’assenza di colla nella carta in pura ovatta di cellulosa determina un peso specifico più basso rispetto alla carta riciclata. Per cui, facendo un rapido esempio, una carta a due veli in pura cellulosa di 20 gr./mq per velo è:
– meno resistente ed assorbente di una carta in pura cellulosa di 24-25 gr./mq.
– più resistente ed assorbente di una carta riciclata di 24-25 gr./mq.

 

Ma la quantità dei veli non è tutto: bisogna considerare come sono stati lavorati e anche l’aspetto estetico suggerisce alcune caratteristiche relative alla qualità della carta.
La lavorazione è indispensabile affinché i veli non si separino ma restino uniti e i sistemi disponibili sono molteplici (punta a punta, acciaio e gomma, macro collatura, incollatura a secco tramite i godroni). In base ai più importanti, possiamo distinguere altri tre tipi di carta: goffrata, incollata e godronata.

 

Tenendo conto dell’estetica, le categorie principali sono ancora tre: carta liscia, goffrata e microgoffrata.
Buccia d’arancia o carta goffrata? L’aspetto di questa tipologia di carta è il risultato di un trattamento effettuato appositamente per offrire morbidezza e un livello di assorbenza superiore alla media.
La carta di uso igienico è spesso microgoffrata invece, scelta appositamente perché morbida e delicata sulla pelle.

Lunghezza, altezza e dimensioni rotoli

Ma quanto è lungo uno strappo? Non esistono dei veri e propri standard in merito: la media dovrebbe essere di 10-11 cm ma non è raro trovare misure inferiori in commercio. 100-200 strappi determinano parecchio le dimensioni del rotolo se la lunghezza e l’altezza dello strappo sono ridotte.

 

In genere le dimensioni del rotolo sono comunque specificate in quanto necessarie per comprendere se la bobina o altra carta possa essere inserita all’interno di un dispenser (es. porta carta igienica e dispenser carta asciugamani presenti presso i servizi igienici di esercizi e centri commerciali).
Al di là dell’altezza del rotolo (una delle due dimensioni dello strappo), ritroviamo diametro esterno e diametro interno (detto anche “del mandrino”). Il primo è legato all’avvolgimento del rotolo, mentre il secondo indica la misura del foro; entrambi sono indispensabili per chi deve inserire la carta all’interno di un distributore.

 

Alla resa dei conti, gli aspetti rilevanti sono tantissimi ma il prezzo che paghiamo per la carta monouso prescinde soprattutto dal peso. La qualità ovviamente è sempre da tenere in considerazione ma state certi che una buona carta difficilmente peserà poco!

Bobine industriali: ideali per aziende ma utilizzabili anche da privati

Un’altra categoria di rotolo di carta è rappresentata dalle bobine industriali, rotoloni che si fanno subito notare per le proprie dimensioni. Una simile quantità di strappi, le cui dimensioni poco hanno a che fare con i rotolini di carta igienica che utilizziamo in casa, può far comodo a moltissime aziende che necessitano di carta ma si adattano anche alle esigenze di privati dediti ad’attività di bricolage e/o fai da te.
Rispetto ai rotoli più comuni, le bobine offrono un livello di assorbenza straordinario, specialmente quando si parla di liquidi. L’asciugatura rapida è garantita ed esistono diversi formati in commercio per soddisfare necessità di vario genere.

Anche in questo caso esistono degli appositi dispenser di carta con una capacità pensata appositamente per le bobine.

  • Bobina industriale di carta asciugamani Classic 2000 della Celtex
    Bobina di carta asciugamani industriale Classic 2000 20.00 iva esc. Più infoAcquista
  • Bobina di carta per alimenti - rotolo industriale Smart della Celtex
    Bobina di carta per alimenti – rotolo industriale Smart 10.20 iva esc. Più infoAcquista
  • Bobina industriale 800 strappi 5454S Save Plus Celtex
    Bobina industriale 800 strappi Save Plus 5454S 6.70 iva esc. Più infoAcquista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *