Se hai a che fare con la pulizia di grandi superfici, ecco quello che fa per te: spazzatrici professionali a marchio Hoover Professional, potenti e performanti, in grado di rimuovere lo sporco, catturare la polvere e rendere puliti e splendenti i tuoi pavimenti!
Soprattutto in ambienti come alberghi, hotel, case di riposo, ospedali e uffici, effettuare operazioni di pulizia approfondite potrebbe risultare non solo complicato, ma anche stancante: con le spazzatrici diventa tutto più semplice e veloce e il risultato ottenuto lascerà semplicemente senza fiato!
Seleziona la spazzatrice più indicata per i tuoi ambienti e ottieni superfici pulite, brillanti e curate più a lungo!

Visualizzazione di 4 risultati

Filtri

Spazzatrice Hoover Professional S 510 B

4,053.00 iva esc.
Spazzatrice elettrica a trazione meccanica altamente performante. Idonea alla spedizione gratuita!

Spazzatrice Hoover Professional S 710 B

4,880.00 iva esc.
Spazzatrice elettrica a trazione meccanica per la pulizia di pavimenti e superfici. Disponibile con spedizione gratuita!

Spazzatrice Hoover Professional SA 701 B

16.90 iva esc.
Macchina spazzatrice uomo a bordo ideale per la pulizia di ambienti di dimensioni medio-grandi. Disponibile con spedizione gratuita!

Spazzatrice Hoover Professional SA 780 B

20,794.00 iva esc.
Macchina spazzatrice uomo a bordo per la pulizia di ambienti sia interni, che esterni di grandi dimensioni. Disponibile con spedizione gratuita!

Perché scegliere una spazzatrice professionale

Per pulire al meglio qualsiasi tipi di superficie, un macchinario super efficace è sicuramente la spazzatrice: capace di asportare sia la polvere più fine, sia i detriti più ingombranti, è un elettrodomestico molto utile, leggero, comodo e in grado di ridurre i tempi di pulizia e lo sforzo umano.

Una spazzatrice professionale, infatti, è indicata per chi necessita di pulire prevalentemente ambienti esterni e più volte durante la stessa giornata, dato che permette di rimuovere lo sporco da superfici diverse come cemento, asfalto, materiali resilienti o plastici.

Tipologie di spazzatrici e caratteristiche

Generalmente, esistono due categorie principali di spazzatrici: uomo a terra o uomo a bordo.

Nel primo caso, si tratta di macchine spinte da un operatore manualmente e si contraddistinguono per le loro dimensioni compatte e per la loro estrema maneggevolezza.

Nel secondo caso, invece, sono munite di postazione di guida per l’operatore, che manovrerà la macchina seduto comodamente su materiale ergonomico e potendo ottenere prestazioni altamente professionali senza alcuno sforzo.

Un’ulteriore distinzione si può compiere in base all’alimentazione della spazzatrice, che può essere manuale, a batteria o a motore a scoppio (alimentato, quindi, a benzina e/o diesel).

In merito alla trazione, invece, può essere semiautomatica quando l’avanzamento scaturisce dalla rotazione delle spazzole, oppure elettrica quando è il motore a muovere le ruote della macchina.

Struttura di una spazzatrice professionale

Per poter scegliere al meglio una spazzatrice professionale, che sia efficace per l’utilizzo finale, è bene fare attenzione ai 5 impianti principali che la compongono:

  • impianto spazzante: è composto da una o due spazzole laterali che raccolgono lo sporco spingendolo verso una spazzola a rullo posizionata nella parte centrale, che accumula polvere e detriti caricandoli nell’apposito contenitore. Se questo sistema di caricamento si trova nella parte anteriore della spazzola centrale di parla di spazzamento diretto mentre, se questo sistema è posto dietro la spazzola si tratta di spazzamento indiretto;
  • impianto aspirante: è composto da una ventola di aspirazione che, mediante una depressione nel contenitore dei rifiuti, consente di effettuare l’aspirazione della polvere;
  • impianto filtrante: è composto da filtri realizzati in materiali diversi (a cartuccia, a sacche, a pannelli) che impediscono che la polvera aspirata venga reimmessa nell’ambiente tramite lo scarico dell’aria. I modelli più avanzati sono dotati anche di uno scuotifiltro che serve a liberare il filtro della polvere mantenendolo perennemente pulito ed efficace;
  • contenitore portarifiuti: si tratta del vano destinato alla raccolta dello sporco;
  • impianto di svuotamento: serve a svuotare il contenitore portarifiuti e può essere azionato manualmente o meccanicamente.

Di normale, le spazzatrici professionali godono di un sistema di pulizia meccanico-aspirante, che si basa su due spazzole laterali che convogliano lo sporco verso una spazzola centrale e una turbina aspirante sia dei rifiuti, che della polvere: i primi vanno a finire nel contenitore, la seconda viene filtrata e intrappolata senza alcuna possibilità di ritornare nell’ambiente esterno.

Inoltre, ogni modello professionale è dotato di accessori che facilitano il lavoro dell’operatore:

  • spazzole aggiuntive con diversi tipi di setole;
  • tubi di aspirazione esterna;
  • tettuccio e cabine chiuse.

Come scegliere una spazzatrice professionale

I criteri di selezione di un determinato modello di spazzatrice professionale, quindi, derivano principalmente dall’utilizzo finale. Nello specifico, devono essere tenuti in considerazione dimensioni, caratteristiche dell’ambiente da pulire, tempo di lavoro e frequenza di impiego.

Se si ha a che fare con superfici strette o che presentano ostacoli e ingombri, meglio una spazzatrice uomo a terra, sicuramente più compatta e semplice da gestire. Al contrario, se si devono trattare aree esterne molto ampie, una soluzione uomo a bordo torna decisamente più utile. In quest’ultimo caso, infatti, si può affrontare meglio un tempo di lavoro prolungato ottenendo risultati efficaci e duraturi.

Infine, un modello con motore a scoppio è consigliato per gli spazi aperti, mentre per gli interni è meglio optare per una variante a batteria.