Con la bella stagione, che porta con sé un sole caldo e luminoso, arrivano anche quei piccoli rettili che, nelle giornate più calde, sembrano quasi dedicarsi ad una vera e propria tintarella: le lucertole.
Si tratta di animali innocui che, anzi, supportano l’essere umano perché ghiotti di insetti (soprattutto zanzare e moscerini), ma sono in tanti a provare profondo ribrezzo solo vedendole e ad aver paura che possano entrare all’interno degli edifici senza trovare più una via d’uscita.
Niente panico, esistono rimedi efficaci che possono allontanare le lucertole per far in modo che si tengano a distanza da abitazioni e uffici, disponibili anche sullo shop di Igiene al tuo Servizio: la vasta gamma di insetticidi per insetti striscianti è una valida soluzione anche per la presenza di quei rettili che non vogliono proprio saperne di starci lontani.
Ottenere i prodotti è semplice: basta collegarsi allo shop, effettuare l’ordine e ricevere tutto comodamente a casa. Con Igiene al tuo Servizio le lucertole non saranno più un problema!

Visualizzazione di tutti i 2 risultati

Filtri

Disabituante per rettili Stopper

12.60 iva esc.
Disabituante non tossico per serpenti, gechi, lucertole e altri rettili in confezioni da 1 lt.

Insetticida liquido microincapsulato Bombex Farumy

800.00 iva esc.
Insetticida liquido a base di Cifenotrin e Pralletrina efficace contro insetti striscianti e volanti. Cartone da 4 pezzi (4 x 1 lt) con spedizione gratuita!

Tenere lontane le lucertole da abitazioni e uffici

Eccole lì, beatamente sdraiate sotto il sole durante la stagione estiva, magari in balcone o in terrazza e, subito dopo, nascoste tra vasi e barbecue: si parla delle lucertole, piccoli rettili importantissimi per l’ecosistema in quanto golose di insetti come zanzare e moscerini, assolutamente innocui per l’uomo e dal comportamento discreto e silenzioso.

La loro presenza non sarebbe neanche tanto ingombrante se non fosse per un aspetto non particolarmente gradito a determinate persone che, in loro, vede dei coccodrilli in miniatura che cercano di intrufolarsi dentro case ed uffici per rimanerci in modo definitivo. Nonostante non rechino effettivo fastidio, non a tutti sta bene averle intorno, soprattutto se si tratta di contesti lavorativi per i quali risultano ospiti altamente sgraditi.

Per fortuna, esistono diversi rimedi che permettono di tenerle a distanza e, in casi estremi, eliminarle. Il team di Igiene al tuo Servizio offre non solo prodotti adatti a combatterle, ma anche un valido supporto per un’eventuale disinfestazione. Questo per rendere accoglienti e confortevoli tutti gli ambienti e far sì che rimangano immuni dall’assalto di parassiti del genere.

Disinfestazione lucertole: trappole, insetticidi e repellenti

Le lucertole amano entrare e uscire dagli edifici e lo fanno con abilità e discrezione, anche molto meno rispetto ai gechi che, non solo non temono l’uomo ma, una volta dentro, difficilmente escono all’esterno.

Certamente questa intrusione non è sempre gradita, soprattutto al pensiero che questi mini rettili possano entrare all’interno di armadi e ripostigli, entrando a contatto con oggetti personali e nascondendosi per saltare fuori inaspettatamente, causando grande spavento.

Trattandosi, però, di animali molto importanti in natura, è sempre meglio allontanarle piuttosto che ucciderle, oppure optare per trappole o repellenti naturali che non influiscano sulla loro salute.

Naftalina

Si tratta di uno dei rimedi più efficaci per allontanare gechi e lucertole, considerando che il suo odore è un vero e proprio repellente. Basta, quindi, distribuirla in ambienti già invasi o che potrebbero catturare la loro attenzione, in modo da tenerli lontani.

Trappole per lucertole

Si tratta di rimedi che permettono di liberarsi delle lucertole senza ucciderle. Consistono in una rete metallica arrotolata e dotata di due imbuti alle estremità, che permettono al rettile di entrare ma gli impediscono di uscire. Come esca è possibile usare degli insetti, dei quali le lucertole vanno ghiotte. Attratte dallo loro presenza non ci penseranno su due volte per avvicinarsi e rimanere così intrappolate.

Disabituanti e veleni

Il consiglio è quello di utilizzarli solo in casi estremi e, quindi, in presenza di vere e proprie infestazioni. Si possono trovare in qualunque rivenditore specializzato e possono essere posizionati in giardino o in casa, in base alle esigenze. Sempre meglio, comunque, optare per rimedi naturali che puntino semplicemente ad allontanare le lucertole e non ad ucciderle.

Spicchi d’aglio

L’aglio è un repellente naturale validissimo per combattere una gran quantità di insetti, ma funziona in maniera efficace anche contro le lucertole ed i gechi. Basta solo sbucciare alcuni spicchi, inciderli con un coltello per far fuoriscire meglio l’odore e posizionarli in punti strategici, come davanzali e finestre. Il loro odore terrà i parassiti lontani, garantito!

Pepe di Cayenna

È l’ingrediente principale per uno spray efficace contro le lucertole. Occorre uno spruzzino da riempire con acqua con l’aggiunta di pepe di Cayenna o, in alternativa, una boccetta di tabasco. Spruzzando la soluzione intorno a porte e finestre, nessuna lucertola e nessun geco avrà il coraggio di introdursi all’interno.

Una volta allontanate le lucertole dall’edificio, è sempre bene seguire delle norme igieniche per evitare che l’inconveniente si ripeta. Non serve molto:

Tenere la casa pulita

L’igiene è sempre la prima regola per tenere a distanza animali di qualunque genere. Le lucertole, nello specifico, entrano all’interno alla ricerca di cibo, ovvero insetti. Questi ultimi, spesso, si trovano in casa proprio perchè trovano un ambiente favorevole, magari polveroso o pieno di briciole. Aumentando il livello di pulizia diminuirà la presenza di insetti e, si conseguenza, quella delle lucertole.

Non lasciare avanzi di cibo in giro

Per lo stesso motivo prima elencato, è importante non lasciare briciole o avanzi di cibo dopo i pasti per non attirare gli insetti e, successivamente, gechi e lucertole. È sempre preferibile pulire immediatamente e non dare a questi insetti motivo di intrufolarsi in casa.

Monitorare i punti di attrazione

Gli angoli e i mobili sono i luoghi preferiti da gechi e lucertole. Se poi trovano anche polvere e ragnatele meglio ancora! Il suggerimento, quindi, è quello di igienizzare a fondo questi punti particolari: più saranno puliti e meno le lucertole ne saranno attratti.

Sigillare le aperture

Le lucertole sono in grado di passare attraverso le fessure presenti sotto porte e finestre. Si può porre rimedio applicando del silicone ed installando delle zanzariere. Di fronte alle barriere, i piccoli rettili cercheranno rifugio altrove.

Tenendo a mente questi semplici rimedi, si possono considerare anche alcuni consigli su come comportarsi in presenza di questi animali:

  • bisogna avvicinarsi con molta cautela, dato che si allarmano facilmente con il movimento e questo li spinge a rifugiarsi nei loro nascondigli;
  • sono più attivi durante la notte, diventando anche piuttosto rumorosi. Sono attratti dalla luce proveniente dall’interno degli edifici, quindi tenendo le fonti prevalentemente spente non dovrebbero avvicinarsi;
  • non bisogna mai avvelenare le lucertole, perché sono animali amici dell’uomo e non nemici. Soprattutto quelle grigie, che si mimetizzano facilmente sulle pareti, si nutrono di scarafaggi, scorpioni e altri insetti parassiti delle piante. Tenerle in vita vuol dire avere un alleato per vivere meglio.

Per saperne di più…

Le lucertole, conosciute anche come sauri nei Paesi di lingua latina, sono un sottordine di rettili appartenente all’ordine Squamata.

Hanno una testa piatta e triangolare, un tronco piatto e una lunga coda. Sono quadrupedi, nonostante le zampe siano minuscole e le orecchie sono prive di padiglione auricolare. Le pupille sono nere con iride gialla e utilizzano la lingua per cacciare, trattenendo le prede con la saliva. Una caratteristica tipica è l’autotomia, ovvero la capacità di staccare una parte della propria coda in caso di pericolo e che sarà in grado di ricrescere in un secondo momento. Alcune specie possono guarire le ferite, altre riescono ad assumere un atteggiamento di “falsa morte” (morte apparente o tanatosi) per non farsi catturare dai nemici, altre ancora (come il camaleonte) possono cambiare colore.

Le lucertole sono insettivore o carnivore, ma alcune sono anche erbivore, come nel caso dell’iguana. Si trovano in quasi tutto il mondo, tranne che nella parte settentrionale del nord America e nell’estremo nord dell’Asia. Preferiscono habitat umidi tropicali e subtropicali, ma alcune specie si sono adattate anche ad ambienti aridi e semidesertici.