Come pulire la lavatrice? Consigli e prodotti utili!

E’ indispensabile all’interno di qualunque casa, specialmente se ad abitarvi c’è un’intera famiglia; per alcuni l’appuntamento è settimanale, per altri giornaliero, ma tutti sanno di doverci avere a che fare. A volte ispira noia, altre un sospiro di sollievo accompagnato da un “meno male che esiste”: stiamo parlando della lavatrice.

 

Come pulire la lavatrice

 

Ma mettiamo da parte le premesse e arriviamo al punto: dopo averla utilizzata a dovere per i propri lavaggi, arriva un punto in cui è necessario occuparsi della sua pulizia. Vaschette, guarnizioni, filtri: ci sono diversi pezzi della lavatrice che richiedono di essere puliti per bene ogni tot di tempo. E’ necessario ricordarlo e metterlo in pratica dal momento che lo sporco non causa solo problemi di cattivo odore, ma anche rischi più gravi.

Vediamo nel dettaglio procedure, consigli e prodotti utili a chi si chiede come pulire la lavatrice.

 

 

La prima cosa da fare per pulire la lavatrice è munirsi di detergenti professionali specifici, ideali per ottenere risultati impeccabili. Ovviamente ci occuperemo di consigliarvene qualcuno che potrete comodamente acquistare online sull’eshop di Igiene al tuo Servizio, ma intanto soffermiamoci sulla pulizia di ciascun pezzo che compone questo indispensabile elettrodomestico.

Pulizia lavatrice: metodi fai da te

Se in casa non avete detergenti a disposizione, potrete sempre ricorrere a delle soluzioni alternative fai da te per pulire la lavatrice. Dato che il primo nemico da combattere è il calcare, prendete dell’aceto e uno strumento per pulire (es. spugna o panno): in questo modo scioglierete il calcare e disinfetterete le superfici trattate.

Sulle guarnizioni è possibile trovare persino muffa, per cui è bene passare sempre un panno anche nelle parti in gomma, utilizzando acqua calda e del detergente. In alternativa al detergente, è possibile ricorrere nuovamente all’aceto, miscelandolo all’acqua calda: è ideale anche per pulire l’oblò, nonché per neutralizzare i cattivi odori.

 

 

Un lavaggio a vuoto con del detersivo (basta una piccola quantità) è sempre consigliato dopo la pulizia di cestello e guarnizioni. Nel caso dei filtri di carico e scarico dell’acqua, invece, bisogna smontare tutto. La vostra lavatrice sarà libera di riposare nel mentre e ovviamente i rubinetti dovranno essere chiusi.

Almeno una volta l’anno è necessario effettuare tale operazione, al fine di rimuovere impurità che potrebbero ostruire il passaggio, causando il malfunzionamento dell’elettrodomestico. Ancora una volta vi servirà dell’acqua calda, alla quale dovrete miscelare bicarbonato e detersivo liquido.

Attenzione all’acqua che potrebbe fuoriuscire: meglio procurarsi un catino o degli stracci per evitare che il pavimento si bagni.

 

E se le vaschette sono veramente in condizioni pessime, lasciatele immerse in aceto, bicarbonato e acqua calda, miscela efficace contro calcare e incrostazioni. In presenza di pelucchi, utilizzate acqua calda e candeggina. Dopo qualche minuto potrete passare un panno morbido per rimuovere lo sporco. Per fare prima, l’ideale è ricorrere a un comunissimo detergente sgrassante, ma la soluzione suggerita è un metodo fai da te abbastanza facile da realizzare.

P.S. Non dimenticate di effettuare un lavaggio a vuoto aggiungendo una modesta quantità di detersivo liquido.

Come disinfettare la lavatrice

Igienizzare il cestello è un ottimo inizio per disinfettare la lavatrice. Effettuate un lavaggio a vuoto a 40 gradi utilizzando un bicchiere di candeggina (anche profumata, se l’odore vi infastidisce): in questo modo anche le guarnizioni saranno pulite. Un’altra alternativa valida è costituita da un cucchiaio (25 gr) di acqua ossigenata a 40 volumi o 1 kg di sale grosso da aggiungere nella vaschetta del detersivo.

 

L’unica accortezza conseguente al procedimento per disinfettare la lavatrice è di evitare il successivo lavaggio di capi in seta o lana; eventuali residui di acqua ossigenata o candeggina potrebbero danneggiare indumenti così delicati.

Anche nel caso di lavatrici con carica dall’alto è possibile ricorrere al bicchiere di candeggina, da aggiungere una volta che il cestello sarà pieno d’acqua. Dovrete infatti interrompere il lavaggio per una quarantina di minuti prima di terminare il programma.

Detergenti professionali per pulire la lavatrice

Utilizzare un prodotto professionale consente di andare sempre sul sicuro, evitando rischi di qualsiasi genere e godendo di risultati concreti. E’ per questo che il nostro consiglio è senza dubbio l’impiego di Labiogerm 80, un detergente disinfettante in compresse di cloro estremamente versatile. Basterà una semplice compressa durante il ciclo di lavaggio per pulire la lavatrice con facilità.

 

Il prodotto della Biofarmacotecnico è utilizzato da industrie alimentari, ristoranti e attività di ogni genere in quanto è ideale anche per il trattamento e la sanificazione di qualsiasi superficie. Labiogerm 80 è infatti idoneo all’igienizzazione di pavimenti, superfici e oggetti (es. biberon, servizi igienici, rasoi, forbici ecc.)

  • Detergente disinfettante in compresse di cloro Labiogerm 80
    Detergente disinfettante in compresse di cloro Labiogerm 80 14.00 iva esc. Più infoAcquista

Sul negozio di Igiene al tuo Servizio potrai acquistare anche spugne e panni per la pulizia della tua lavatrice o di qualsiasi altra superficie. Se invece sei interessato a detersivi, ammorbidenti e altri detergenti professionali, consulta la sezione apposita con un click su Linea Lavanderia. I prodotti in vendita sono destinati soprattutto a professionisti che ricercano la massima igiene, ma molti di questi si adattano anche alle esigenze dei privati. E poi il marchio Hoover Professional è sempre una garanzia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *